Articoli e pubblicazioni

Smart working, telelavoro: il futuro delle aziende dopo il coronavirus

Tempo di lettura: < 1 minuto

Durante il periodo di pandemia che stiamo vivendo abbiamo imparato, giocoforza, a conoscere nuove forme di prestazione lavorativa. Le aziende, a causa del lockdown, hanno dovuto ricorrere a strumenti che, fino a poco tempo fa (a parte alcune lodevoli eccezioni), hanno completamente ribaltato i rapporti finora esistenti.

Molte realtà, infatti, hanno dovuto bypassare una necessaria “fase di sperimentazione” per accedere immediatamente alla fase esecutiva trovandosi, così, completamente spiazzate dalle implicazioni che portano queste nuove forme di lavoro.

Si finisce, così, per parlare di smartworking e di confonderlo con il più italiano telelavoro, una forma di prestazione in cui l’ufficio si sposta dalla propria sede a casa, lasciando praticamente invariate tutte le altre prescrizioni contrattuali.

Per fugare i dubbi sulla reale differenza tra queste due forme di prestazione lavorativa, vi segnalo questo interessante approfondimento.

La risposta: smart working e telelavoro non sono la stessa cosa!

Potrebbe piacerti...