La mia passione per la lettura

Andreotti, il Papa nero

Tempo di lettura: < 1 minuto

Provate a chiedere ad un giovane del 2020 di Giulio Andreotti. Pochi, o forse nessuno, sapranno dare un volto all’uomo che, nel bene e nel male, ha segnato gran parte della storia della Repubblica.

Alcune sue decisioni, vedi la firma del Trattato di Masstricht con il famigerato rapporto deficit/PIL al 3%, ancora oggi si stanno ripercuotendo sul nostro bilancio nazionale, nelle nostre vite.

Per ricordare la figura del “divo Giulio”, voglio proporvi la lettura di un saggio che ho praticamente divorato qualche giorno fa.

“Andreotti Il Papa nero” Antibiografia del divo Giulio di Michele Gambino per i tipi di Manni Editore. In questo saggio del 2013, Gambino, da sempre appassionato ai temi di mafia e corruzione della politica italiana, traccia un profilo inedito di Giulio Andreotti, ricostruendo alcuni tratti poco conosciuti della sua personalità, della sua psicologia e della sua personalità.

Gambino parla dei rapporti di Andreotti con la mafia, della sua “amicizia” con la massoneria, dei processi che ha dovuto subire, fino alla sua presunta implicazione in eccellenti omicidi di Stato.

Un testo molto interessante che si aggiunge alla numerosa bibliografia scritta su Andreotti, a sette anni dalla morte.

Potrebbe piacerti...